Il Progetto Cicogna nasce per dare risposta al bisogno di accoglienza di bambini molto piccoli (0-6 anni) che vengono temporaneamente allontanati dalla famiglia d’origine, su decreto del Tribunale per i Minorenni, a causa di gravi problemi che metterebbero a rischio la loro incolumità psico-fisica. È realizzato da Open Group in stretta collaborazione con il Centro per le Famiglie di ASP Città di Bologna ed è attivo dal 2004.

Ogni bambino viene inserito nella famiglia accogliente (giuridicamente definita “collocataria”) e frequenta quotidianamente la Cicogna, una comunità diurna specializzata che accoglie fino a un massimo di 8 bambini. Alla Cicogna sono seguiti da un’équipe specializzata, insieme al nucleo accogliente, per tutto il periodo del progetto. Durante questo periodo, che può durare da qualche mese fino a un massimo di due anni, i Servizi Sociali competenti e il Tribunale per i Minorenni valutano se i bambini possono tornare nella propria famiglia d’origine oppure andare in adozione.

L’approccio professionale degli operatori della Cicogna permette l’utilizzo di alcuni importanti strumenti, come l’osservazione degli incontri protetti del bambino con i genitori naturali, la stesura delle relazioni di aggiornamento, la gestione dei rapporti con i Servizi Sociali di riferimento e il sostegno alla famiglia accogliente.

Il ruolo della famiglia accogliente è fondamentale per garantire al bambino, in un ambiente emotivamente positivo, lo sviluppo di relazioni affettive necessarie per la sua crescita. L’accoglienza è temporanea, ma i legami possono rimanere nel tempo.

Per informazioni:
Anna Braca 320 1710230
rupecicogna@opengoup.eu